A Urbanpromo progetti ad alta valenza ambientale

24/05/2019

1.292 volte

Urbanpromo è la manifestazione nazionale di riferimento sulla rigenerazione urbana organizzata dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit. La gallery su www.urbanpromo.it raccoglie i progetti che hanno partecipato all’ultima edizione dell’evento, tra cui alcuni che si caratterizzano per l’alta valenza ambientale.

Il progetto “Sosforlife – Save Our Life”, presentato dal Comune di Forlì, intende dimostrare l’applicabilità a scala comunale della strategia europea del consumo di suolo a saldo. Ciascuno dei 3 comuni coinvolti ha misurato il livello di consumo e impermeabilizzazione del suolo, ricostruendo il quadro attuale e le dinamiche evolutive storiche del fenomeno. Questi dati sono funzionali alla costruzione di un sistema di monitoraggio che possa essere replicato a scala regionale. Sono state predisposte mappe tematiche dei principali servizi ecosistemici ed è stato stimato l’impatto dell’espansione urbana in termini di perdita di servizi ecosistemici. Uno specifico studio, che ha interessato il territorio di Carpi, ha consentito di valutare, la quantità e qualità di servizi ecosistemici che possono essere forniti dalle varie tipologie di suoli urbani non impermeabilizzati. Il progetto prevede la redazione di nuovi strumenti urbanistici comunali contenenti norme per limitare, mitigare e compensare il consumo di suolo, per incentivare la rigenerazione urbana e per rendere più resiliente la città al cambiamento climatico. Sono previsti anche 3 interventi di “desigillazione” di superfici impermeabilizzate con sistemazione a verde (uno per ciascuno dei Comuni partner). L’obiettivo è dimostrare la possibilità di ripristino di alcuni servizi ecosistemici e di riuso del top soil proveniente da altre aree oggetto di interventi di trasformazione: così è possibile creare un circolo virtuoso fra nuove urbanizzazioni e interventi compensativi.

Ha forte valenza ambientale anche il progetto presentato dalla sezione Emilia – Romagna dell’Inu, “Le anime e le culture del Po”. In occasione di Urbanpromo è stata elaborata la carta del fiume, uno sforzo significativo di rappresentazione geografica delle caratteristiche del fiume. Per affrontare il tema del grande fiume italiano è stata definita una rete territoriale di sistemi che comprendono i diversi aspetti relativi al fiume e correlati tra loro.

Sono stati indagati, i seguenti principali sistemi:

  • il sistema fisico ambientale: riguarda tutto l’ambiente del fiume sotto l’aspetto geomorfologico ed il riconoscimento dei paesaggi geografici attraversati dal fiume;
  • il sistema idrico: riguarda la qualità dell’acqua, la manutenzione del fiume tramite il tema della sicurezza idraulica ed il governo dell’acqua attraverso interventi di sistemazione in alveolo orientati alla fruizione ed alla rinaturazione, tramite l’Autorità di bacino del fimune Po, i Piani di bacino e l’Agenzia Interregionale per il fiume Po;
  • il sistema storico-artistico e insediativo: include la ricchezza del patrimonio presente sul fiume o nelle sue vicinanze. In tale sistema sono compresi anche i caratteri tipologici degli edifici rurali suddivisi secondo le aree geografiche regionali;
  • il sistema culturale: racchiude le diverse rappresentazioni d’arte che hanno tratto ispirazione dal Po;
  • il sistema naturale: i parchi regionali presenti lungo il corso del fiume si possono pensare come parte di una rete di parchi che comprenda anche le aree protette e le riserve.
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa