Codice dei contratti: L’ANAC pubblica le linee guida n. 15 sui conflitti di interesse

17/07/2019

7.744 volte

L’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) ha depositato il 12 luglio la delibera n. 494 del 5 giugno 2019 contenente le Linee guida n. 15 recanti “Individuazione e gestione dei conflitti di interesse nelle procedure di affidamento di contratti pubblici”.

Ricordiamo che le citate linee guida sono state poste in consultazione dal 19 ottobre al 19 novembre 2018 (leggi articolo), con modalità aperta, alla quale sono intervenuti 13 soggettie e che sulle stesse si è espresso i consiglio di Stato con il parere n. 667 del 5 marzo 2019 (leggi articolo).

Ricordiamo, anche, che le linee guida n. 15 rientrano tra quei provvedimenti previsti all’articolo 213, comma 2 del Codice dei contratti e, quindi, non vicolanti e che, tra l’altro, così come precisato nell’articolo 216, comma, 27-octies del Codice dei contratti, a decorrere dalla data di entrata in vigore del nuovo regolamento unico potrebbero cessare di avere efficacia se in contrasto con le disposizioni recate dal citato nuovoregolamento.

Le linee guida sono suddivise nelle seguenti 4 Parti:

  • Parte I - Definizioni e ambito di applicazione del conflitto di interesse nelle procedure di gara;
  • Parte II - Obblighi dichiarativi e di comunicazione;
  • Parte III - Obbligo di astensione ed esclusione dalla gara del concorrente;
  • Parte IV - La prevenzione del rischio.

Di assoluto interesse la tabella allegata alla Parte IV con cui è possibile individuare, preventivamente, possibili situazioni di rischio che possano far emergere, nelle varie fasi della procedura, conflitti di interesse non dichiarati o non comunicati. L’individuazione del rischio è particolarmente rilevante nei casi in cui maggiore è la discrezionalità riconosciuta alla stazione appaltante.

Le fasi individuate sono le seguenti:

  • programmazione;
  • progettazione della gara;
  • selezione del contraente;
  • verifica, aggiudicazione e stipula contratto;
  • esecuzione del contratto;
  • rendicontazione del contratto,

con la precisazione che per ogni fase sono riportati:

  • i processi;
  • i soggetti coinvolti;
  • le situaioni di rischio.

In allegato le linee guida n. 15

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa