Superbonus 110%: le offerte Generali Italia per assicurazione e cessione del credito

16/09/2020

19.677 volte
Superbonus 110%: le offerte Generali Italia per assicurazione e cessione del credito

Superbonus 110%: com'era prevedibile, dopo la pubblicazione di tutti i provvedimenti attuativi, cresce l'interesse verso le nuove detrazioni fiscali del 110% (c.d. superbonus) previste per gli interventi di miglioramento energetico e strutturale.

Superbonus 110%: l'interesse verso la cessione del credito

Interesse che dipende non solo dall'aliquota prevista per portare in detrazione le spese sostenute per gli interventi (appunto il 110%) ma soprattutto dalla possibilità offerta dal D.L. n. 34/2020 (c.d. Decreto Rilancio), convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, di optare, in luogo alla fruizione del beneficio fiscale in 5 anni, per uno sconto in fattura da parte del fornitore o la cessione del credito.

Ricordiamo, infatti, che l'art. 121 del Decreto Rilancio ha previsto per gli anni 2020 e 2021 di poter optare, al posto dell’utilizzo diretto della detrazione fiscale, alternativamente:

  • per un contributo, sotto forma di sconto in fattura, fino a un importo massimo pari al corrispettivo stesso, anticipato dai fornitori che hanno effettuato gli interventi e da questi ultimi recuperato sotto forma di credito d’imposta, di importo pari alla detrazione spettante, con facoltà di successiva cessione del credito ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari;
  • per la cessione del credito d’imposta di pari ammontare, con facoltà di successiva cessione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

Considerato che la detrazione fiscale prevede un rimborso da parte dello Stato di un 10% in più in 5 anni, la cessione del credito ha cominciato ad interessare sempre più istituti di credito e intermediari finanziari con un business dalle potenzialità enormi (a patto che tutti i soggetti interessati facciano bene il loro lavoro).

Superbonus 110%: le proposte per la cessione del credito

Le prime banche a strutturare delle proposte sono state UniCredit e Intesa Sanpaolo. A queste si è recentemente aggiunta quella di Generali Italia con soluzioni che comprendono sia la copertura assicurativa per clienti residenziali, professionisti e imprese, sia la cessione del credito.

Per quanto concerne la cessione del credito, Generali Italia prevede l'acquisto del credito al 102% per i privati (proprietari, affittuari e condomini) e al 100% per le imprese (offerta in linea con le altre proposte e che verificheremo nel dettaglio non appena avremo più informazioni).

Generali Italia, in aggiunta alle proposte di cessione del credito, offre servizi di assistenza con piattaforma ed help desk dedicato atto a fornire le informazioni sul processo e la documentazione necessaria, soluzioni assicurative dedicate alle coperture catastrofali, agevolazioni per coperture di Responsabilità Civile per le imprese edili e Responsabilità Civile professionale per ingegneri, architetti e geometri.

Entrando nel dettaglio, a partire dal 21 settembre 2020, i clienti Generali (quindi solo i clienti) potranno rivolgersi ad un agente su tutto il territorio nazionale per avviare l’iter di accesso al Superbonus, che sarà operativo dal 15 ottobre 2020, o per richiedere maggiori informazioni su:

  • un primo prospetto di applicabilità della norma al caso specifico;
  • accesso alla piattaforma web di cessione del credito;
  • assistenza specifica finalizzata a fornire indicazioni operative e una consulenza dedicata.

I clienti Generali, infine, potranno disporre di un vademecum che riassume i punti salienti del Superbonus e di una check list dei documenti da allegare.

Superbonus 110%: le proposte assicurative per clienti residenziali, professionisti e imprese

In attesa di maggiori dettagli sulle offerte assicurative proposte, Generali Italia informa quali sono le soluzioni per:

  • clienti residenziali - in ambito Sisma Bonus il Decreto Rilancio prevede la possibilità di sottoscrivere una polizza catastrofale abbinata all’immobile oggetto dei lavori oltre che con azzeramento delle imposte, anche con relativa detrazione del 90% del premio pagato;
  • professionisti - il Decreto Rilancio dispone l'obbligo di polizza assicurativa per i professionisti che devono occuparsi delle asseverazioni/certificazioni previste. Generali propone delle soluzioni assicurative a copertura delle richieste di risarcimento per perdite patrimoniali involontariamente e direttamente cagionate a terzi in conseguenza di errori personalmente commessi nell’espletamento dell’attività di asseverazione ed attestazione della congruità delle spese sostenute ai sensi dell’art. 119 commi 13 e 14 del Decreto Rilancio;
  • imprese - Generali propone un’offerta dedicata a copertura della Responsabilità Civile Impresa Edile e Responsabilità Civile verso terzi e verso prestatori di lavoro.

Accedi allo Speciale Superbonus 110% e resta sempre aggiornato

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa