Superbonus 110%: accordo Ance e Banco BPM per la ripartenza delle costruzioni

22/09/2020

10.748 volte
Superbonus 110%: accordo Ance e Banco BPM per la ripartenza delle costruzioni

Superbonus 110%: mentre cominciano ad arrivare le offerte più o meno dettagliate di banche e assicurazioni sulle soluzioni per la cessione del credito relativo alle detrazioni fiscali del 110% (c.d. superbonus) previste dal D.L. n. 34/2020 (c.d. Decreto Rilancio), l'Associazione Nazionale Costruttori Edili (ANCE) ha firmato un interessante accordo di collaborazione con Banco BPM.

Superbonus 110%: l'accordo tra ANCE e Banco BPM

In particolare, l'accordo ha l'obiettivo di sostenere e facilitare l’accesso al credito da parte delle imprese, ovvero dei soggetti che hanno un ruolo fondamentale nel funzionamento delle detrazioni fiscali del 110%. Ricordiamo, infatti, che il Decreto Rilancio, oltre a istituire il nuovo superbonus 110%, ha anche previsto in luogo alla fruizione in 5 anni della detrazione, la possibilità di optare per:

  • lo sconto in fattura, ovvero uno sconto sul corrispettivo dovuto, fino a un importo massimo pari al corrispettivo stesso, anticipato dai fornitori che hanno effettuato gli interventi e da questi ultimi recuperato sotto forma di credito d'imposta, di importo pari alla detrazione spettante, con facoltà di successiva cessione del credito ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari;
  • la cessione del credito, che consente al contribuente di cedere la detrazione fiscale maturata ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

Nel caso di cessione del credito, il contribuente potrà comunque anticipare le spese e riprenderle a stati di avanzamento o fine lavori. Per lo sconto in fattura, per le imprese giocherà un ruolo fondamentale il rapporto con le banche e la rapidità di accesso alle risorse per poter avviare il cantiere.

Superbonus 110%: l'obiettivo dell'accordo tra ANCE e Banco BPM

In tal senso, l'obiettivo dell'accordo tra Ance e Banco BPM mira a supportare le aziende nella fase di ripartenza, rendendo più fluido e veloce il rapporto tra banca e imprese: da un lato attraverso maggiore chiarezza e completezza delle informazioni relative alle aziende, dall’altro incrementando la rapidità delle risposte da parte della banca.

L'accordo consentirà, dunque, alle imprese di avviare i lavori di riqualificazione energetica e messa in sicurezza degli edifici sfruttando le opportunità offerte dal nuovo superbonus 110%. Al centro dell’accordo la possibilità di utilizzare il servizio di analisi “Ti accompagno in banca”, messo a disposizione da Ance per gli associati, che permette una valutazione chiara e trasparente della sostenibilità degli investimenti grazie alla fotografia dello stato di salute delle imprese, dalla situazione economico-patrimoniale al quadro delle attività.

Banco BPM, ferme restando le prerogative e l’autonomia nella valutazione del merito creditizio, si è impegnata a valutare le richieste nel più breve tempo possibile, anche attraverso l’attivazione di canali di comunicazione dedicati ai soci Ance.

Superbonus 110%: le dichiarazioni

Con questo accordo le imprese avranno a disposizione un nuovo importante strumento per l’accesso al credito - commenta il presidente dell’Associazione nazionale costruttori, Gabriele Buia - e quindi per promuovere l’utilizzo del nuovo superbonus al 110%, che rappresenta una grande opportunità per mettere in sicurezza e riqualificare energeticamente il nostro patrimonio immobiliare”.

L’obiettivo dell’accordo e della collaborazione con Ance è quello di contribuire alla ripartenza del settore dell’edilizia che rimane fondamentale per l’economia del nostro Paese – spiega Matteo Faissola, responsabile Commerciale di Banco BPM – oggi è veramente importante e urgente utilizzare ogni mezzo possibile per sostenere e incoraggiare gli investimenti in questo settore e aiutare le imprese di costruzioni a trarre il massimo anche dalle occasioni rappresentate dalle misure incentivanti, come l’ultimo Ecobonus, predisposte dal Governo”.

Superbonus 110% e cessione del credito: le soluzioni di Banco BPM

Da segnalare che anche Banco BPM si sta adoperando per fornire a breve tutte le soluzioni relative alla cessione del credito relativo al superbonus 110%.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa