Bonus Mobili confermato anche per il 2016

Nella sua visita allo stand di FederlegnoArredo, il presidente del Consiglio ha avuto modo di confermare al presidente Snaidero il rinnovo del provvedime...

27/08/2015
© Riproduzione riservata
Bonus Mobili confermato anche per il 2016
Nella sua visita allo stand di FederlegnoArredo, il presidente del Consiglio ha avuto modo di confermare al presidente Snaidero il rinnovo del provvedimento anche per il prossimo anno, aprendo a nuove misure a favore delle giovani coppie.

"Il mondo non morirà mai di fame per la mancanza di meraviglie, quanto per la mancanza di meraviglia". Citando lo scrittore anglosassone Gilbert Chesterton, il premier Matteo Renzi ha concluso il suo intervento in occasione del Meeting di Rimini, una partecipazione che ha avuto un momento di rilievo nella sua visita allo stand di FederlegnoArredo dove il premier si è intrattenuto per alcuni minuti con il presidente Roberto Snaidero. Un dialogo cordiale e amichevole durante il quale il premier ha confermato il rinnovo del Bonus Mobili anche per il 2016 e ha mostrato piena disponibilità a sviluppare un nuovo provvedimento che possa offrire agevolazioni alle giovani coppie.

Proprio attorno al mondo dei giovani ha preso forma la presenza di FederlegnoArredo al Meeting di Rimini dove, attraverso vari momenti di incontro e la mostra Benvenuti a casa nostra. Storie di passione, lavoro, educazione è stato possibile presentare le attività del Polo Formativo del legno arredo, un grande progetto di formazione professionale e inserimento nel mondo del lavoro che la Federazione ha avviato in Lombardia due anni fa con l'obiettivo di creare opportunità di lavoro ai tanti giovani che sempre più si avvicinano al mondo del legno arredo attirati dalla sua capacità di generare bellezza e meraviglia (www.poloformativo-legnoarredo.it).

L'iniziativa si colloca in un fase in cui dalle imprese arrivano segnali sul tema lavoro che inducono ad un cauto ottimismo, come testimoniato dal fatto che il 37% delle aziende del settore dichiara di voler introdurre nuove risorse in organico entro fine anno.

A cura di Centro Studi FederlegnoArredo