Detrazioni fiscali per ristrutturazioni, riqualificazioni energetica e bonus mobili: OK alla proroga fino al 31 dicembre 2016

OK alla proroga fino al 31 dicembre 2016 delle detrazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica, mantenendo anche ...

21/12/2015
© Riproduzione riservata
Detrazioni fiscali per ristrutturazioni, riqualificazioni energetica e bonus mobili: OK alla proroga fino al 31 dicembre 2016
OK alla proroga fino al 31 dicembre 2016 delle detrazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica, mantenendo anche per il 2016 le attuali misure: 65% per gli interventi di riqualificazione energetica, inclusi quelli relativi alle parti comuni degli edifici condominiali; 50% per le ristrutturazioni e per il connesso acquisto di mobili.

Sono questi alcuni dei contenuti della Legge si Stabilità per il 2016 approvata dalla Camera il 19 dicembre 2015 ed ora all'esame dell'altro ramo del Parlamento.

La Camera ha, dunque, deciso di confermare ancora una volta quegli strumenti che hanno aiutato il settore dell'edilizia a mitigare gli effetti della crisi. Ricordiamo, infatti, che dal 2008 al 2014, il settore delle costruzioni ha perso il 32% degli investimenti pari a circa 64 miliardi di euro. Negli ultimi 7 anni mentre il mercato ha registrato una riduzione del 62,3% nella nuova edilizia abitativa, un -23,6% per l'edilizia non residenziale privata e una flessione del 48,1% per le opere pubbliche, gli unici settori che hanno mantenuto buoni livelli di produttività sono rimasti quelli che riguardano la riqualificazione del patrimonio abitativo che dal 2008 al 2014 hanno mostrato un aumento del 18,5% grazie anche all'effetto di stimolo derivante dagli incentivi fiscali per le ristrutturazioni edilizie e risparmio energetico. Senza l'apporto di questo comparto, la caduta degli investimenti in costruzioni avrebbe raggiunto il 44,2%.

La Legge di Stabilità per il 2016 (commi da 41 a 43) ha, per questo motivo, confermato la proroga al 31 dicembre 2016 detrazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica, mantenendo anche per il 2016 le attuali misure:
  • 65% per gli interventi di riqualificazione energetica, inclusi quelli relativi alle parti comuni degli edifici condominiali;
  • 50% per le ristrutturazioni e per il connesso acquisto di mobili.

Possibilità di cedere la detrazione
Durante l'esame in sede referente è stato modificato il comma 41, introducendo la possibilità per i soggetti che si trovano nella no tax area (pensionati, dipendenti e autonomi) di cedere la detrazione fiscale loro spettante per gli interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali ai fornitori che hanno effettuato i lavori, con modalità da definire con successivo provvedimento dell'Agenzia delle entrate.

Giovani coppie e Bonus Mobili
Le giovani coppie, anche di fatto, in cui almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni, che hanno acquistato un immobile da adibire ad abitazione principale possono usufruire di una detrazione fiscale del 50% per le spese sostenute per l'acquisto di mobili nel 2016 fino a 16.000 euro.

Istituto Autonomo per le case popolari (IACP) e detrazioni fiscali
Le detrazioni per gli interventi di riqualificazione energetica sono usufruibili anche dagli IACP, comunque denominati, per le spese sostenute, dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016, per gli interventi realizzati su immobili di loro proprietà adibiti ad edilizia residenziale pubblica.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it