Emergenza post-sismica: Nucleo tecnico valutazione e nuove schede Aedes

Sulla Gazzetta ufficiale n. 243 del 18 ottobre 2014 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 luglio 2014 recante “Istituzion...

20/10/2014
© Riproduzione riservata
Sulla Gazzetta ufficiale n. 243 del 18 ottobre 2014 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 luglio 2014 recante “Istituzione del Nucleo Tecnico Nazionale (NTN) per il rilievo del danno e la valutazione di agibilità nell'emergenza post-sismica e approvazione dell'aggiornamento del modello per il rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità per edifici ordinari nell'emergenza post-sismica e del relativo manuale di compilazione”.

Il DPCM fa seguito agli accordi di collaborazione tra il Dipartimento della protezione civile ed il:
  • Consiglio nazionale ingegneri, siglato in data 13 novembre 2009 ed al successivo protocollo d'intesa, che disciplina l'attività di formazione sul tema gestione tecnica dell'emergenza, rilievo del danno, agibilità post-sismica, siglato in data 24 marzo 2011;
  • Consiglio nazionale geometri e geometri laureati, siglato in data 15 dicembre 2010 ed al protocollo d'intesa, che disciplina l'attività di formazione sul tema gestione tecnica dell'emergenza, rilievo del danno, agibilità post-sismica, siglato in pari data;
  • Consiglio nazionale geologi, siglato in data 14 aprile 2011;
  • Consiglio nazionale architetti PPC, siglato in data 31 marzo 2004 ed al successivo protocollo d'intesa, siglato in data 12 maggio 2010, che disciplina l'attività di formazione sul tema gestione tecnica dell'emergenza, rilievo del danno, agibilità post-sismica;

In riferimento, quindi, a quanto disposto dall’articolo 1, comma 4 del DPCM 5 maggio 201 nel quale viene precisato che, a supporto delle campagne di sopralluogo post-sisma, le Amministrazioni dello Stato, le regioni, le province autonome di Trento e Bolzano si potranno dotare di elenchi di tecnici che abbiano seguito percorsi formativi con verifiche finali e aggiornamenti periodici, coordinati con il Dipartimento della protezione civile, è stato emanato il DPCM 8 luglio 2014 con cui è istituito il Nucleo tecnico nazionale (NTN), costituito dagli elenchi, di cui al citato art. 1, comma 4 del DPCM 5 maggio 2011, a cui sono iscritti tecnici incaricati di attività connesse alle gestione tecnica dell'emergenza, con particolare riguardo al rilievo del danno e valutazione dell'agibilità nell'emergenza post-sisma.
Il Nucleo tecnico nazionale (NTN) è articolato in:
  • elenchi regionali (NT-REG)
  • elenco centrale Dipartimento della protezione civile (NT-DPC)
  • elenco Vigili del fuoco (NT-VVF)

I requisiti per l’iscrizione negli elenchi del Nucleo tecnico nazionale (NTN) sono indicati all’articolo 2 del provvedimento mentre l’articolo 3 contiene la gestione ed il coordinamento degli elenchi.
Nell’articolo 5 viene, poi, precisato che, una volta attivato il Nucleo tecnico nazionale (NTN), i responsabili di ciascun elenco attivato provvedono a gestire le procedure di mobilitazione dei tecnici iscritti, verificandone la disponibilità e provvedendo a definire turnazioni periodiche fino a copertura esigenze, d'intesa con la struttura di gestione e coordinamento del Nucleo tecnico nazionale (NTN).

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri contiene, poi, due allegati e precisamente l’allegato A relativo ai criteri per il rimborso delle documentate spese di missione per i tecnici professionisti del nucleo tecnico nazionale e l’allegato B che contiene le versioni aggiornate delle schede Aedes per il rilevamento dei danni, pronto intervento e agibilità per edifici ordinari nell'emergenza post-sismica con cui devono essere effettuate le verifiche di danno ed agibilità sugli edifici ordinari ai sensi di quanto disposto dal DPCM 5 maggio 2011.

A cura di Gabriele Bivona

Link Correlati

Protezione civile