Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC): Appello della Comunità Geologica Italiana

Il Consiglio Nazionale dei Geologi e la Comunità Scientifica Geologica Italiana, rappresentata dal tavolo di coordinamento delle Geoscienze e le sue maggiori...

18/10/2016
© Riproduzione riservata
Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC): Appello della Comunità Geologica Italiana

Il Consiglio Nazionale dei Geologi e la Comunità Scientifica Geologica Italiana, rappresentata dal tavolo di coordinamento delle Geoscienze e le sue maggiori cariche istituzionali, esprimono forte preoccupazione per i contenuti delleNuove Norme Tecniche per le Costruzioni” che il Governo ha in corso di approvazione, poiché esse tendono a non valorizzare escludendo il patrimonio culturale, di esperienza e di buone pratiche del progettare ed inviano un appello al Presidente della Repubblica, al Presidente del Senato, al Presidente della Camera dei deputati, al Presidente del Consiglio dei Ministri e ad altre principali cariche dello Stato, alle regioni ed enti locali, ai Consigli nazionali degli architetti e degli ingegneri.

Nell’appello, il Consiglio nazionale dei Geologi evidenziano una palese dicotomia tra l'azione po­ litica volta a mettere in atto protocolli che siano indirizzati alla prevenzione dal rischio e tesi a favorire la messa in sicurezza del territorio nazionale (es.: Italiasicura, Piano Nazionale per la Prevenzione del rischio sismico, Casa-Italia) e "Le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni". L'attuale proposta di norma, infatti, invece di capitalizzare il patrimonio di esperienza tecnica e scientifica tende a rimanere slegata dalla realtà territoriale e svincolata del contesto geologico, il quale definisce in maniera inequivocabile la pericolosità di un evento e la sua probabilità che si verifichi.

Il Consiglio nazionale dei Geologi precisa che le nuove Norme Tecniche così redatte, oltre ad essere in palese contrasto con normative di rango primario o comunque superiore, non possono essere considerate un riferimento legislativo innovativo così come non potranno rappresentare un esempio avanzato di una sana cultura della prevenzione e della sicurezza necessaria, anche alla luce degli ultimi eventi catastrofici quali quelli sismici che hanno interessato l'Italia centrale, per la messa in sicurezza del fragile territorio nazionale ed aggiunge che il testo delle nuove Norme Tecniche e quello della relativa circolare esplicativa segnano in modo palese  una paradossale contrazione di conoscenza geologica, la quale dovrebbe essere sempre più indispensabile per la sicurezza del costruito e delle opere e per la prevenzione dal rischio.

In conclusione, il Consiglio nazionale dei Geologi propone che il testo delle Nuove Norme Tecniche venga modificato:

  1. introducendo un capitolo specifico riguardante gli aspetti geologici e geofisici nell'ambito della progettazione;
  2. prevedendo la realizzazione di un'unica fase di indagini geognostiche e di prove geotecniche condivisa da tutti i progettisti specialistici e dal progettista responsabile dell'integrazione delle prestazioni specialistiche ed i cui risultati vengano illustrati in una relazione sulle indagini.

In allegato l'appello del Consiglio nazionale dei geologi in versione integrale sottoscritto da:

  • Consiglio nazionale dei Geologi
  • Tavolo di coordinamento delle Geoscienze
  • Consiglio universitario nazionale
  • Conferenza nazionale dei presidenti e dei diretiori delle strutiure universitarie di scienze e tecnologie italiane
  • Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia
  • C.N.R. - istituto di ricerca per la protezione idrogeologica
  • Commissione grandi rischi setiore rischio vulcanico
  • Commissione grandi rischi
  • Centro di microzonazione sismica nazionale
  • Università della calabria
  • Federazione europea dei geologi

A cura di Redazione LavoriPubblici.it