Programma 6000 Campanili: in Gazzetta il primo elenco degli interventi ammessi

Approvato il Programma degli interventi che accedono al Programma "6000 Campanili". E' stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 09/04/2015, n. 82 ...

14/04/2015
© Riproduzione riservata
Programma 6000 Campanili: in Gazzetta il primo elenco degli interventi ammessi
Approvato il Programma degli interventi che accedono al Programma "6000 Campanili". E' stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 09/04/2015, n. 82 il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 30 gennaio 2015 recante "Elenco degli interventi ammessi al primo Programma "6000 Campanili"".

L'Elenco da seguito al finanziamento previsto dal decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133 (c.d. Sblocca Italia) e fissato nell'importo di 100 milioni di euro dal decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze del 28 gennaio 2015, n. 23.
Il decreto del MIT riporta l'elenco degli interventi finanziati nei limiti dell'importo disponibile di 100 milioni di euro, individuati tramite scorrimento della graduatoria già predisposta in attuazione del Primo Programma "6000 Campanili" (art. 18, comma 9, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98).

Ricordiamo che gli interventi infrastrutturali finanziati riguardano l'adeguamento normativo di edifici pubblici esistenti, la ristrutturazione e rifunzionalizzazione di edifici pubblici, la nuova costruzione di edifici pubblici, la realizzazione e manutenzione di reti viarie e infrastrutture accessorie e funzionali alle stesse o reti telematiche di NGN e Wi-Fi e la salvaguardia e messa in sicurezza del territorio. Si tratta, in ogni caso, di opere infrastrutturali di piccola entità, tra i 500mila euro e il milione di euro, nei Comuni sotto i cinquemila abitanti.

L'Elenco prevede 119 interventi per un totale di € 99.445.921,75 suddivisi nelle seguenti tipologie:
  • Adeguamento normativo di edifici pubblici esistenti;
  • Ristrutturazione e rifunzionalizzazione di edifici pubblici;
  • Nuova costruzione di edifici pubblici;
  • Realizzazione e manutenzione di reti viarie e infrastrutture accessorie e funzionali alle stesse o reti telematiche di NGN e Wi Fi;
  • Salvaguardia e messa in sicurezza del territorio.

Documenti Allegati