Redazione di Attestati di Prestazione Energetica e progettazione efficiente

Il quadro delle regole per costruire e riqualificare gli edifici dal punto di vista energetico si è completato con la pubblicazione, a luglio 2015, dei tre d...

21/11/2016
© Riproduzione riservata
Redazione di Attestati di Prestazione Energetica e progettazione efficiente

Il quadro delle regole per costruire e riqualificare gli edifici dal punto di vista energetico si è completato con la pubblicazione, a luglio 2015, dei tre decreti interministeriali attuativi che completano il recepimento della Direttiva 2010/31UE a livello nazionale. 
Il corso si propone di approfondire le nuove tematiche introdotte. I tre decreti hanno profondamente innovato i requisiti minimi per la progettazione e la ristrutturazione degli edifici, definito i nuovi schemi per la redazione della relazione sul contenimento dei consumi e, infine, hanno aggiornato le linee guida nazionali per la redazione degli Attestati di Prestazione Energetica (APE).
I decreti rappresentano la svolta verso una unificazione nazionale delle regole per tutti gli interventi edilizi - dalla nuova costruzione fino alla riqualificazione energetica - che impattano sulla prestazione energetica.
Gli standard introdotti sono stati rafforzati tenendo conto del rapporto costi/benefici e preludono alla realizzazione di Edifici a Energia Quasi Zero, previsti come il punto di riferimento costruttivo al 2020.

PROGRAMMA

Lunedì  5 dicembre 2016, ore 13.30-17.30 
Guglielmina Mutani, ingegnere - docente DENERG, Politecnico di Torino 
Luca Raimondo
, architetto - docente esterno, Politecnico di Torino e libero professionista
Il DM 26/6/2015 "Requisiti minimi", finalità e ambito di applicazione.
Analogie e differenze con le procedure che regolano l'attività edilizia.
Prescrizioni e requisiti minimi delle prestazioni energetiche degli edifici, come si valutano e come intervengono nella definizione delle scelte progettuali.
Analisi dell'utilizzo dell'edificio di riferimento e dei parametri di verifica adottati alla luce del concetto di costo ottimale.
Requisiti e prescrizioni comuni e specifiche per gli edifici nuovi e per quelli esistenti soggetti a interventi energeticamente rilevanti.
Sovrapposizione della normativa nazionale e di quella regionale ancora in vigore (DGR 46-11968 come modificata dalla DGR 29-3386)
. 

Lunedì  12 dicembre 2016, ore 13.30-17.30
 
Luca Raimondo, architetto - docente esterno Politecnico di Torino e libero professionista 
Normativa tecnica di riferimento per il calcolo della prestazione energetica degli edifici.
Modifiche ed integrazione delle norme UNI TS 11300.
Illuminazione e ventilazione.
Cenni sull'aggiornamento di calcolo introdotto dalle norme UNI TS 11300 - parte 5 "Calcolo dell'energia primaria e dalla quota di energia da fonti rinnovabili" e parte 6 "Determinazione del fabbisogno di energia per ascensori e scale mobili"
.

Paolo Fop, architetto - libero professionista, coordinatore focus group OAT "Energia"
DM 26/6/2015 - Schemi e modalità di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto ai fini dell'applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica negli edifici.
L'approccio al progetto.
Adempimenti del progettista.
Compilazione della relazione sul contenimento dei consumi energetici (Relazione tecnica di cui al comma 1 dell'articolo 8 del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192) nei casi di:

  • nuova costruzione, ristrutturazione importante di primo livello, edificio ad energia quasi zero;
  • riqualificazione energetica, ristrutturazioni importanti di secondo livello. Edificio esistente con riqualificazione dell'involucro edilizio e di impianti termici;
  • riqualificazione energetica degli impianti tecnici.

Lunedì  19 dicembre 2016, ore 13.30-17.30 
Luca Raimondo, architetto - docente esterno Politecnico di Torino e libero professionista 
Aggiornamento delle Linee Guida 2009 alle Linee Guida 2015: principali differenze nell'Attestato di Prestazione Energetica.
Procedura di calcolo di progetto e di calcolo da rilievo sull'edificio.
Metodi di calcolo di valutazione della prestazione energetica (standard e semplificato).
La prestazione globale e i servizi energetici.
Il sistema di classificazione
.

Giovanni Nuvoli, architetto - funzionario Direzione Competitività del Sistema Regionale 
Aggiornamento delle modalità e delle procedure per il rilascio dell'Attestato di Prestazione Energetica secondo le disposizioni regionali.
La figura del certificatore, responsabilità, obblighi e doveri (informative e sopralluoghi).
Casi di obbligatorietà e di esclusione.
Allegazione e dotazione.
Definizione dell'oggetto della valutazione: l'edificio e l'unità immobiliare.
SIPEE: Utilizzo dei software e importazione della valutazione sul portale.
Validità e gestione dell'attestato.
Le procedure di controllo e le sanzioni
.

La Fondazione per l'architettura / Torino si riserva la facoltà di variare le date di programma del corso; ogni variazione verrà comunque prontamente segnalata ai singoli partecipanti. 

Quota iscrizione
Iscritti OAT e Amici Fondazione:
€ 180 + IVA = € 219.60
Altri partecipanti: € 215 + IVA = € 262.30
Termine iscrizioni: 29/11/16

Ridotta giovani iscritti OAT: € 90 + IVA = € 109.80

Riconoscimento
Attestato: frequenza minima obbligatoria: 80% del monte ore complessivo
CFP riconoscibili per gli architetti: n° 12

Durata e sede
12 ore - sede OAT
Via G. Giolitti 1, Torino

Referenza scientifica
Giovanni Nuvoli, architetto Funzionario Direzione Competitività del Sistema Regionale

Tag:

Link Correlati

Iscrizione