Riqualificazione energetica degli edifici, Stop alla comunicazione alle Entrate per i lavori tra due periodi di imposta

Niente più presentazione del modello IRE (Interventi di Riqualificazione Energetica) all'Agenzia delle Entrate per poter fruire del bonus del 55%-65% per int...

01/12/2014
© Riproduzione riservata
Niente più presentazione del modello IRE (Interventi di Riqualificazione Energetica) all'Agenzia delle Entrate per poter fruire del bonus del 55%-65% per interventi di riqualificazione energetica che sono proseguiti oltre il periodo d'imposta nel quale sono cominciati.

Questo in estrema sintesi il contenuto dell'art. 12 del D.Lgs. n. 175/2014, recante Semplificazione fiscale e dichiarazione dei redditi precompilata e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 28/11/2014, n. 277.

Ricordiamo, infatti, che ogni anno entro il 31 marzo era previsto che i contribuenti che avevano fruito del bonus del 55%-65% per interventi di riqualificazione energetica proseguiti oltre il periodo d'imposta nel quale sono cominciati, dovevano presentare per via telematica il modello Ire per comunicare all'Amministrazione finanziaria le spese sostenute nei periodi d'imposta precedenti a quello in cui i lavori sono ultimati, per le quali si intendeva usufruire del bonus fiscale.

Tutto cancellato.
L'art. 12 del D.Lgs. n. 175/2014 prevede, infatti, l'abrogazione della comunicazione all'Agenzia delle entrate per i lavori che proseguono per più periodi di imposta ammessi alla detrazione IRPEF delle spese sostenute per la riqualificazione energetica degli edifici. Viene, infatti, abrogato il comma 6 dell'articolo 29 del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2.

A cura di Gabriele Bivona