Sisma Lombardia, assegnati 128 milioni per la ricostruzione

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ha firmato nuovi provvedimenti in favore dei territori terremotati della Lombardia, in qualità di comm...

01/02/2016
© Riproduzione riservata
Sisma Lombardia, assegnati 128 milioni per la ricostruzione

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ha firmato nuovi provvedimenti in favore dei territori terremotati della Lombardia, in qualità di commissario delegato per l'emergenza sisma del 20 e 29 maggio 2012 e per la ricostruzione.

In particolare, attraverso l'Ordinanza n. 188, si assegnano 125 milioni per la ricostruzione di case e imprese dichiarate inagibili, finanziando ulteriori 196 istanze a valere sull'Ordinanza n. 16, che riguarda i criteri e le modalità di assegnazione di contributi per la riparazione e il ripristino, oppure per la demolizione e ricostruzione, di edifici e unità immobiliari a uso abitativo, che hanno subito danni significativi, gravi o gravissimi. I fondi sono stati assegnati dal presidente Maroni, in qualità di Commissario delegato, anche grazie alle economie istruttorie del comparto imprese e a seguito del saldo delle risorse assegnate con il DL 78/2015 da parte del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Governo faccia la sua parte
"Abbiamo promesso che avremmo trovato tutti i fondi per ricostruire e lo stiamo facendo" dichiara Maroni, ricordando la recente visita nel Mantovano, a novembre. "Stiamo lavorando tutti insieme - Regione Lombardia, la struttura commissariale e gli amministratori locali sul territorio - per trovare tutte le risorse necessarie alla ricostruzione e perché il Governo faccia la sua parte", precisa.

Rimediamo al grave danno subito dal territorio
"Si tratta di fondi che servono per rimediare a un danno grave subito dai territori lombardi colpiti dal terremoto del 2012 - conclude il presidente - E oggi sono molto soddisfatto di poter annunciare questa nuova tranche di finanziamenti per la ricostruzione. Siamo già riusciti a fare molto, dobbiamo recuperare ulteriori risorse per completare il lavoro, ma sono sicuro che ci riusciremo anche grazie al clima costruttivo e di collaborazione che si è venuto creare".

Baroni: completata tranche dl enti locali
"Con questa dotazione patrimoniale si completa la tranche del finanziamento di 205 milioni di euro inseriti nel DL Enti Locali approvato e convertito in legge nell'agosto del 2015 - dichiara il consigliere regionale Anna Lisa Baroni, delegata del presidente Maroni per i rapporti con il territorio - E' un importante passo avanti per la ricostruzione post-sisma in Lombardia, che abbiamo condiviso con il territorio attraverso due recenti incontri a San Giovanni del Dosso, il 7 gennaio, e a Bondeno di Gonzaga, il 15 gennaio, e con l'incontro con le categorie produttive tenutosi il 22 gennaio alla Sede territoriale di Regione Lombardia-Ster di Mantova. Tale successo è frutto della sinergia positiva creatasi tra le istituzioni, a vario titolo impegnate nella ricostruzione (Sindaci, Provincia, Parlamentari e Regione)".

"Grazie a Maroni e Fava"
"Ribadisco il mio ringraziamento personale al presidente Roberto Maroni, che, fin dai primissimi giorni della sua elezione, con la sua azione politica, nell'interesse del territorio mantovano colpito dal sisma, ha impresso una forte spinta propulsiva alla ricostruzione - prosegue Baroni - Ringrazio inoltre l'assessore Gianni Fava, che, con il suo interessamento personale e istituzionale, non ha mai fatto venire meno il suo appoggio al territorio. Confermo l'impegno di tutte le Istituzioni - conclude - per il completamento della dotazione finanziaria ancora necessaria alla copertura di tutti i danni, per la concessione della proroga Ue per il settore agricolo e per il rapido completamento delle pratiche ancora in fase di istruttoria presso i Comuni".

Contributi a imprese
Parallelamente, prosegue il lavoro della struttura commissariale per l'assegnazione di contributi destinati alle imprese danneggiate dal sisma per il ripristino degli edifici e il ritorno alle regolari attività. In particolare, con l'Ordinanza n.189 vengono assegnati 1,7 milioni a 10 imprese del settore Agricoltura. Attraverso l'Ordinanza n. 190 vengono assegnati contributi per 940.000 euro per due imprese del settore Industria e Artigianato.

A cura di Ufficio Stampa Regione Lombardia