Superbonus 110%: le Linee guida per il corrispettivo dei tecnici

Dalla RPT le linee guida per la determinazione dei corrispettivi per i professionisti che si occupano delle agevolazioni fiscali del 110% del Decreto Rilancio

di Redazione tecnica - 18/02/2021
© Riproduzione riservata
Superbonus 110%: le Linee guida per il corrispettivo dei tecnici

Come si calcolano le parcelle professionali dei tecnici che si occupano degli interventi che accedono alla detrazioni fiscali del 110%? A rispondere è, come sempre, la norma anche se in questo caso non lo fa sempre nel migliore dei modi.

Ecobonus 110% e Sismabonus 110%: la determinazione dei corrispettivi

Considerata l'importanza delle agevolazioni, sono stati previsti dei limiti massimi sia per i lavori che per la progettazione e le asseverazioni/attestazioni. Limiti sono stati definiti all'interno del Decreto Ministero dello Sviluppo economico 6 agosto 2020 recante "Requisiti tecnici per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici - cd. Ecobonus" (Gazzetta Ufficiale 05/10/2020, n. 246).

L'Allegato A al DM 06/08/2020, al punto 13.1 definisce puntualmente:

  • il costo dei lavori, utilizzando i prezzari regionali o, in alternativa, quelli DEI;
  • i corrispettivi per le prestazioni professionali connesse alla realizzazione degli interventi, per la redazione dell’attestato di prestazione energetica APE, nonché per l’asseverazione, utilizzando i valori massimi di cui al DM 17/06/2016 (c.d. decreto Parametri).

Benché il DM 06/08/2020 si riferisca esclusivamente agli interventi che accedono all'ecobonus 110% (art. 119, commi 1 e 2), l'art. 119, comma 13-bis ci aiuta per la determinazione del costo relativo agli interventi che accedono al sismabonus 110%. Per quanto riguarda i "lavori", infatti, questo comma afferma che per la congruità dei costi si fa riferimento al DM 06/08/2020 che a sua volta impone l'utilizzo dei prezzari regionali o, in alternativa, DEI.

E per i servizi professionali connessi al Sismabonus 110%? ecco un "buco" normativo. Al momento la norma non definisce in alcun modo come definire i limiti massimi di spesa ammissibile relativi alle prestazioni professionali e asseverazioni connesse al sismabonus 110%.

Le Linee guida della Rete delle Professioni Tecniche

In aiuto viene incontro la Rete delle Professioni Tecniche con la pubblicazione delle Linee guida per la determinazione del corrispettivo dovuto ai professionisti per la predisposizione di atti relativi al cosiddetto “Superbonus”. Linee guida che consigliano l'utilizzo del Decreto Parametri anche per la determinazione del corrispettivo connesso al Sismabonus 110%.

Le nuove Linee guida, predisposte da un gruppo di lavoro costituito dalla Rete delle Professioni tecniche coordinato dal Consigliere Tesoriere del CNI Ing. Michele Lapenna, contengono i seguenti allegati:

  • Allegato A - Decreto del Ministero della Giustizia 17 giugno 2016;
  • Allegato B - Prezzi tipologie edilizie;
  • Allegato C - Esempi Determinazione del Corrispettivi;
  • Allegato D - Esempi Determinazione del Corrispettivo per Edifici Condominiali e Unifamiliari;
  • Allegato E - Schemi di Preventivo e Contratto Tipo.

Il Riferimento al Decreto 6 agosto 2020 e al DM 17 giugno 2016

Nelle linee guida è precisato che il Decreto del MISE 6 agosto 2020 recante “Requisiti tecnici per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici”, per la determinazione dei corrispettivi per le prestazioni tecniche fa riferimento al D.M. 17 giugno 2016. Partendo da questo presupposto gli argomenti trattati nelle linee guida hanno lo scopo di agevolare la determinazione dei corrispettivi, segnalando sia le categorie d’opera sia le prestazioni professionali nella loro più ampia possibilità di applicazione.

Per una corretta interpretazione della norma e al fine di legare il corrispettivo professionale allo sviluppo delle prestazioni previste e dei soggetti che possono eseguire le stesse, si è deciso di individuare tre fasi:

  • Verifica dell’Esistente sia ai fini Energetici che Sismici;
  • Progettazione e Direzione Lavori di Efficientamento Energetico e Miglioramento Sismico;
  • Verifica Finale sia ai fini Energetici che Sismici.

La struttura delle Linee guida della RPT

Al primo paragrafo dedicato, appunto ai criteri per determinazione del Corrispettivo fanno seguito i seguenti:

  • Determinazione del Corrispettivo per Ecobonus
    • Determinazione del Corrispettivo per Ecobonus – Ape Convenzionale Iniziale
    • Determinazione del Corrispettivo per Ecobonus – Progettazione e Direzione dei lavori
    • Determinazione del Corrispettivo per Ecobonus – Ape Convenzionale Finale
    • Determinazione del Corrispettivo per Ecobonus – Asseverazione
  • Determinazione del Corrispettivo per Sismabonus
    • Determinazione del Corrispettivo per Sismabonus – Verifica di vulnerabilità sismica
    • Determinazione del Corrispettivo per Sismabonus – Progettazione e Direzione dei lavori
    • Determinazione del Corrispettivo per Ecobonus – Collaudo statico
    • Determinazione del Corrispettivo per Sismabonus– Asseverazione
  • Determinazione del Corrispettivo per Responsabile dei Lavori per Eco e Sisma bonus
  • Determinazione del Corrispettivo Studio di Prefattibilità
    • Studio di prefattibilità Ecobonus
    • Studio di prefattibilità Sismabonus

In allegato le Linee guida della RPT.

Segui lo Speciale Superbonus 110% e resta sempre aggiornato

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati