Terremoto centro-Italia: dal Consorzio ReLUIS il Report sui danni

Mentre continua l'attività di verifica, sotto il coordinamento del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, la Rete dei Laboratori Universitari di Ing...

31/08/2016
© Riproduzione riservata
Terremoto centro-Italia: dal Consorzio ReLUIS il Report sui danni

Mentre continua l'attività di verifica, sotto il coordinamento del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, la Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica (ReLUIS) ha pubblicato un primo Report dei danni registrati a seguito del terremoto del Centro Italia.

Il 30 agosto scorso, 5 squadre ReLUIS hanno effettuato verifiche di agibilità su 15 scuole e 1 edificio pubblico nei Comuni di Recanati, Macerata, Cingoli, Colledara, Montorio al Vomano, Cittareale, Leonessa, Tolentino e San Ginesio, che, in totale, portano dal 29 agosto a verifiche di agibilità su 21 scuole (per un totale di 28 corpi di fabbrica) e 2 edifici pubblici, in particolare:

  • 3 scuole ed 1 edificio pubblico in Umbria, nel Comune di Norcia;
  • 9 scuole nelle Marche, nei Comuni di Arquata del Tronto, Montegallo, Tolentino, San Ginesio, Recanati, Macerata e Cingoli;
  • 8 scuole in Abruzzo, nei Comuni di Colledara, Montorio al Vomano;
  • 1 scuola ed 1 edificio pubblico nel Lazio nel Comune di Cittareale.

Nella giornata di oggi (31 agosto 2016) 6 squadre stanno conducendo verifiche di agibilità presso edifici scolastici e pubblici nei comuni di Leonessa, Posta, Ascoli Piceno e Montorio al Vomano.

In Figura 1 è riportata una mappa per la localizzazione degli epicentri delle due scosse di maggiore intensità (la prima di magnitudo 6.0, provincia di Rieti ore 03:36 italiane, e la seconda di magnitudo 5.3, provincia di Perugia ore 04:33 italiane) e dei comuni visionati durante il sopralluogo.

ReLUIS

Le foto - scattate nei Comuni di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto - riguardano edifici pubblici e privati, in muratura e in cemento armato, ed evidenziano i danni subiti a seguito delle scosse sismiche.

In allegato il primo Report dei danni.

Documenti Allegati