Compensazione prezzi materiali: il MIMS accelera le erogazioni

Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili invia alle Stazioni Appaltanti una scheda integrativa per le informazioni essenziali

di Redazione tecnica - 23/02/2022
© Riproduzione riservata
Compensazione prezzi materiali: il MIMS accelera le erogazioni

Si è discusso proprio in questi giorni, in Consiglio dei Ministri, di nuove risorse per fronteggiare la crisi dovuta al caro energia e al caro materiali. Lo dimostra la recente approvazione dello schema di decreto legge, con il quale verranno stanziati ulteriori 100 milioni di euro in favore delle imprese a causa di aumenti percentuali sul costo dei materiali pari o superiori all'8%.

Caro materiali: il MIMS accelera l'erogazione compensazioni

Ma non è l'unica misura messa in atto. Sui fondi già stanziati, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS) ha infatti deciso di semplificare e velocizzare le procedure di erogazione degli importi a compensazione dell’aumento dei prezzi dei materiali da costruzione: le stazioni appaltanti che hanno già presentato istanza per accedere all’apposito Fondo devono integrare la domanda compilando una scheda informativa con autocertificazione.

La scheda informativa

La scheda, che le Stazioni Appaltanti sono tenute a compilare e a restituire entro 15 giorni dalla ricezione, serve a uniformare e completare le informazioni essenziali che le imprese titolari di contratti pubblici devono inviare per accedere al fondo.

In questo modo, l'iter per la corresponsione degli importi verrà accelerato e semplificato, nell'attesa dei nuovi fondi previsti per il primo semestre 2022.