Comunità Energetiche Rinnovabili, un milione di euro ai Comuni

L’Avviso della Regione Campania: i fondi sono destinati a Comuni sotto i 5mila abitanti per promuovere la costituzione di nuove CER

di Redazione tecnica - 18/10/2022
© Riproduzione riservata
Comunità Energetiche Rinnovabili, un milione di euro ai Comuni

Promuovere l’autoconsumo, massimizzare il consumo locale dell’energia e abbattere i costi energetici per cittadini e imprese: sono questi gli obiettivi alla base dello stanziamento di risorse approvato dalla Regione Campania con l'Avviso Pubblico rivolto ai Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti per la promozione delle Comunità Energetiche Solidali e Rinnovabili

Comunità Energetiche Rinnovabili: 1 milione di euro per i piccoli comuni della Campania

Il provvedimento rientra tra le azioni promosse per favorire la diminuzione dei costi legati alla domanda energetica, il miglioramento della competitività e la riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra tramite la costituzione di Comunità Energetiche Rinnovabili e Solidali. In particolare, l’intervento si colloca in maniera complementare al PNRR, che ha stanziato oltre 2 miliardi di euro all’installazione di 2.000 MW di nuova capacità di generazione elettrica in configurazione distribuita da parte di comunità energetiche rinnovabili puntando sui Comuni con meno di 5.000 abitanti, quelli cioè più a rischio di spopolamento.

Comunità Energetiche Rinnovabili in Campania: le risorse e gli interventi ammissibili

All’iniziativa è stato destinato 1 milione di euro. Le richieste vanno effettuate tramite una procedura a sportello cui potranno partecipare i Comuni campani con popolazione inferiore a 5.000 abitanti e a cui sarà corrisposto un contributo massimo di 8mila euro.

Le risorse potranno essere utilizzate per attività, sostenute strettamente connesse e funzionali alla costituzione delle Comunità energetiche rinnovabili e solidali, ossia:

  • progetto di fattibilità tecnico – economica;
  • attività di acquisizione dei servizi amministrativi e legali funzionali alla costituzione del Soggetto Giuridico.

La domanda di contributo dovrà essere presentata attraverso l’apposito servizio digitale denominato “Promozione comunità energie rinnovabili” che sarà reso disponibile sul Catalogo dei servizi digitali di Regione Campania, all’indirizzo https://servizi-digitali.regione.campania.it/, a decorrere dalle ore 12.00 del 10 novembre 2022 e fino alle ore 12.00 del 25 novembre 2022.

Cosa sono le CER, Comunità Energetiche Rinnovabili

Introdotte con la Direttiva UE n. 2018/2001 (cd. RED II) da ultimo recepita con il D.Lgs. 199/2021, le Comunità energetiche sono composte da un insieme di soggetti (enti, imprese, consumatori etc.) che condividono energia rinnovabile e pulita.

In questo modo è possibile prevenire gli sprechi di energia e condividere quella prodotta, apportando così benefici ambientali, economici e sociali alla comunità stessa e ai suoi partecipanti.

La normativa prevede anche un sistema incentivante riconosciuto dal GSE per 20 anni dall’attivazione della configurazione energetica, garantendo un maggiore risparmio nei consumi e la valorizzazione dell’energia prodotta.

Documenti Allegati