Demolizione opere abusive: assegnati altri 2,3 milioni ai Comuni

Il nuovo decreto del MIMS assegna nuovi contributi destinati a 99 interventi di demolizione

di Redazione tecnica - 02/01/2022
© Riproduzione riservata
Demolizione opere abusive: assegnati altri 2,3 milioni ai Comuni

Opere abusive e fondi per interventi di demolizione: il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha assegnato, con un nuovo decreto, altri 2,3 milioni di euro destinati proprio all’abbattimento di edifici abusivi.

Demolizione opere abusive: nuovi fondi dal MIMS

Con il Decreto del 28 dicembre 2021, il MIMS, ai sensi dell’articolo 3, comma 5, del decreto interministeriale n. 254 del 23 giugno 2020:

  • ha ammesso al contributo gli interventi di demolizione delle opere abusive di cui all’elenco A allegato al decreto, per un importo complessivo pari ad euro 1.168.663,74, a valere sulle risorse di cui all’articolo 1, comma 26, della legge 27 dicembre 2017, n. 205;
  • ha ammesso al contributo con riserva di integrazione documentale gli interventi di demolizione delle opere abusive di cui all’elenco B allegato al decreto, per un importo complessivo pari ad euro 1.154.267,74.

L’importo complessivo è quindi pari ad euro 2.322.931,48: una cifra con cui il MIMS continua a sostenere i Comuni nell’abbattimento di opere edilizie abusive per le quali è stata emanata ordinanza di demolizione.

Assegnazione dei fondi per demolizione di opere abusive

Questa assegnazione, la terza, segue le due campagne precedenti portate avanti con i decreti ministeriali n. 565 di dicembre 2020 e n. 349 di settembre 2021, che hanno già destinato ai Comuni 6,37 milioni di euro per realizzare 114 interventi di demolizione in 40 Comuni localizzati in 12 Regioni.

I fondi vengono assegnati alle Amministrazioni che hanno risposto a questa terza campagna dichiarando di non avere in bilancio disponibilità finanziarie sufficienti per procedere con le demolizioni. Il contributo è pari al 50% dell’importo totale della demolizione.

Gli interventi ammessi con il terzo bando sono 99:

  • 49 interventi di demolizione di opere abusive in 20 Comuni localizzati in 6 Regioni (Campania, Sicilia, Calabria, Lazio, Toscana, Abruzzo) per complessivi 1,16 milioni di euro;
  • 50 ulteriori interventi di demolizione in 19 Comuni localizzati in 7 Regioni (Campania, Sicilia, Puglia, Calabria, Veneto, Piemonte, Lazio) per un totale di 1,15 milioni di euro, ammessi a contributo con riserva di integrazione documentale.

Documenti Allegati