INL: Regolamento certificazione Covid-19

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro adotta il Regolamento per lo svolgimento in sicurezza del lavoro mediante Certificazione COVID 19

di Redazione tecnica - 18/10/2021
© Riproduzione riservata
INL: Regolamento certificazione Covid-19

Il Direttore centrale dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro con decreto 14 ottobre 2021, n. 679 avente per oggetto “Svolgimento in sicurezza del lavoro nell’ambito dell’Ispettorato nazionale del lavoro mediante Certificazione COVID 19 - decreto-legge del 21 settembre 2021 n. 127 - adozione Regolamento” ravvisata la necessità, a seguito del decreto-legge 8 ottobre 2021, n. 139 recante “Disposizioni urgenti per l'accesso alle attività culturali, sportive e ricreative, nonché per l'organizzazione di pubbliche amministrazioni e in materia di protezione dei dati personali”; di:

- dover procedere alla regolamentazione delle modalità operative per l’organizzazione delle verifiche e degli adempimenti imposti dalle norme sopracitate, al fine di assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro;

- dover individuare, in relazione alle dimensioni di ciascun Ufficio, gli incaricati dell’accertamento e della contestazione delle violazioni,

ha predisposto il regolamento allegato al decreto stesso; il nuovo regolamento è costituito dai seguenti 7 articoli:

  • art. 1 - Ambito di applicazione;
  • Art. 2 - Obbligo di certificazione verde covid -19;
  • Art. 3 - Esclusione dall’obbligo di certificazione;
  • Art. 4 - Controlli sul possesso della certificazione;
  • Art. 5 - Modalità e tempi di verifica;
  • Art. 6 – sanzioni;
  • art. 7 - Informativa trattamento dati personali.

La modulistica allegata al decreto

Completa, poi, il regolamento la modulistica e nel dettaglio:

  • il Modello A, citato al comma 3 dell’articolo 4, con cui il controllo sul possesso della certificazione può essere delegato, mediante l’utilizzo della apposita modulistica, ad altro personale appositamente individuato;
  • il Modello B, citato al comma 2 dell’articolo 6, con cui, nel caso di sanzioni, l’incaricato all’accertamento e alla contestazione delle violazioni, è tenuto a trasmettere al Prefetto gli atti ;
  • il Modello C, citato al comma 1 dell’articolo 7, con cui Il Dirigente di ciascuna sede provvede a esporre l’informativa in modo che sia facilmente visibile per il personale che intende accedere presso i locali dell’Amministrazione.

Accedi e segui lo speciale Coronavirus Covid-19