Rincaro materie edili, estendere compensazioni anche ai cantieri privati

Chiesta l'estensione ai cantieri privati delle compensazioni previste per contrastare il rincaro dei prezzi dei materiali edili

di Redazione tecnica - 14/07/2021
© Riproduzione riservata
Rincaro materie edili, estendere compensazioni anche ai cantieri privati

"Bene la compensazione dei rincari delle materie prime edili per i cantieri pubblici, adesso estendiamola a quelli privati". Lo ha affermato Erica Mazzetti, Deputata di Forza Italia, che aveva presentato un emendamento al Sostegni Bis poi approvato per contrastare il problema dei rincari dei prezzi dei materiali da costruzione.

Rincaro materie edili, dai lavori pubblici ai cantieri privati

Un problema che, almeno inizialmente, ha trovato una soluzione per i lavori pubblici. Un emendamento al Decreto Sostegni-bis ha, infatti, previsto per i contratti pubblici compensazioni determinate applicando alle quantità dei singoli materiali impiegati nelle lavorazioni eseguite e contabilizzate dal direttore dei lavori nell’anno 2021, le variazioni in aumento o in diminuzione dei relativi prezzi, rilevate dai decreti ministeriali con riferimento alla data dell’offerta, eccedenti l’otto per cento se riferite esclusivamente all’anno 2020, ed eccedenti il 10 per cento complessivo, in caso di offerte antecedenti al 2020.

Con un Ordine del Giorno – spiega la deputata Mazzettiho chiesto al Governo di estendere la compensazione anche ai lavori privati, aumentando e non di poco la platea dei beneficiari. Dobbiamo agevolare il settore dell’edilizia, trainante per la nostra economia, e spesso composto anche da aziende medio-piccole (con in media 2,6 addetti, fonte ANCE), che, con le poche risorse a disposizione, faticano a sopportare questi rialzi continuativi e vistosi nei prezzi".

"A questa fase di intervento – conclude l’On. Mazzetti – dovrà seguire una fase di monitoraggio e di adeguamento progressivo: bisognerà, infatti, valutare l’effetto e l’impatto delle compensazioni sui nuovi contratti, tenendo conto che l’aumento dei prezzi è influenzato anche dalla crescente ostilità tra Cina e Stati Uniti, acuitasi nei mesi scorsi".

Tag: