Superbonus 110% al 2023: come e quando?

I prossimi passi previsti per l'approvazione definitiva della proroga al 2023 delle detrazioni fiscali del 110% del Decreto Rilancio

di Gianluca Oreto - 30/09/2021
© Riproduzione riservata
Superbonus 110% al 2023: come e quando?

In una notizia di ieri abbiamo informato dell'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri della nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza 2021 che "sembrerebbe" dia motivo di credere ad una proroga al 2023 per il superbonus 110%.

Superbonus 110%: cosa dice la nota di aggiornamento al DEF

Nello scenario programmatico previsto dalla nota di aggiornamento al DEF leggiamo "Rispetto allo scenario a legislazione vigente, gli interventi di politica fiscale che il Governo intende adottare determinano un rafforzamento della dinamica espansiva del PIL nell’anno in corso e nel successivo. Rilevano in particolare la conferma delle politiche invariate e il rinnovo di interventi in favore delle PMI e per la promozione dell’efficientamento energetico e dell’innovazione".

Parole che non lasciamo dubbi a fraintendimenti. L'intenzione del Governo è quella di prorogare tutte le politiche previste per la promozione dell'efficientamento energetico, tra cui naturalmente il superbonus 110%.

Parlando specificatamente del settore delle costruzioni, nonostante la produzione del settore abbia segnato a luglio la prima contrazione su base trimestrale dal mese di gennaio 2021, il livello dell’attività resta ampiamente al di sopra dei livelli precrisi (+6,1pp rispetto a febbraio 2020). In tal senso la nota di aggiornamento al DEF dice "Gli indicatori congiunturali tracciano segnali positivi per i prossimi mesi, anche per via dei notevoli incentivi fiscali a supporto del settore e dell’efficientamento energetico e antisismico degli edifici". A supporto della tesi che le detrazioni avranno un ruolo fondamentale nei prossimi mesi.

Ma a spazzare ogni dubbio è il capitolo relativo alla riprogrammazione degli obiettivi di finanza pubblica in cui si afferma "Con la prossima Legge di Bilancio 2022-2024 sarà rafforzato il sistema sanitario nazionale, al fine di migliorare l'accesso alle cure e incoraggiare la prevenzione. Risorse aggiuntive saranno destinate ai rinnovi dei contratti pubblici e al rifinanziamento delle politiche invariate non coperte dalla legislazione vigente, tra cui missioni di pace, taluni fondi di investimento e il rinnovo di alcune politiche in scadenza. Sarà previsto il prolungamento di diverse misure di rilievo economico e sociale, fra cui il Fondo di Garanzia per le PMI e gli incentivi all’efficientamento energetico degli edifici e agli investimenti innovativi".

Proroga Superbonus in Legge di Bilancio 2022-2024

A questo punto i passi della proroga saranno i seguenti:

  • nelle prossime settimane sarà presentata la prima bozza disegno di Legge di Bilancio, questa volta con un orizzonte temporale più ampio (2022-2024);
  • il Parlamento la discuterà e modificherà per mandarla in Gazzetta Ufficiale entro il 31 dicembre 2021.

La proroga al superbonus 110% sarà inserita all'interno ma si dovranno capire anche le modalità. Ovvero se sarà una proroga immediata (anche in considerazione dei fondi stanziati dal PNRR) oppure se si sceglierà la strada dell'approvazione del Consiglio dell'Unione Europea (come fatto nella Legge di Bilancio 2021).

Ciò che è certo è solo che gli incentivi all’efficientamento energetico degli edifici e sarebbe folle non prorogarne l'orizzonte temporale e, perché no, rivedere alcune disposizioni che ancora oggi non consentono l'utilizzo di queste detrazioni a tutto l'edificato italiano.