Superbonus 110% e fotovoltaico: la scadenza dopo la Legge di Bilancio 2022

Il Disegno di legge di Bilancio 2022 dovrebbe finanziare fino al 30 giugno 2022 al 110% l’istallazione degli impianti fotovoltaici e dei sistemi di accumulo

di Gianluca Oreto - 02/11/2021
© Riproduzione riservata
Superbonus 110% e fotovoltaico: la scadenza dopo la Legge di Bilancio 2022

Entro quando si possono portare in detrazione al 110% le spese sostenute per l'installazione di impianti solari fotovoltaici e dei relativi sistemi di accumulo?

Superbonus 110% e fotovoltaico: la domanda alla posta di LavoriPubblici.it

Oggi rispondiamo a Francesco L. che pone alla posta di LavoriPubblici.it una domanda che superficialmente potrebbe sembrare banale ma non lo è affatto. Da una lettura dell’art. 119 del Decreto Legge n. 34/2020 (Decreto Rilancio) si potrebbe rispondere che l’orizzonte temporale per gli interventi di superbonus 110% è il seguente:

Tipologia

60% del SAL

Scadenza finale

Tutti i beneficiari

 

30/06/2022

Persona fisica proprietaria o comproprietaria con altre persone fisiche di edifici plurifamiliari da 2 a 4 unità

30/06/2022

31/12/2022

Condomini

 

31/12/2022

IACP
30/06/2023
31/12/2023

E da questa si desumerebbe che l’orizzonte temporale di qualsiasi intervento di superbonus (trainante o trainato) dipende esclusivamente dal soggetto beneficiario. E nella maggior parte dei casi è proprio così. Sta facendo molto discutere l’articolo Superbonus 110%: la scadenza per condomini e persone fisiche in cui, normativa alla mano, abbiamo dimostrato come l’art. 119 del Decreto Rilancio preveda la scadenza al 30 giugno 2022 se il bonus 110% è utilizzato da una persona fisica, a prescindere se si tratti di un intervento trainante o trainato (al momento non ho letto alcuna eccezione all'interno dell'art. 119 per i singoli proprietari di unità immobiliari all'interno di un condominio).

Superbonus 110% e fotovoltaico: la risposta di LavoriPubblici.it

Una eccezione alla regola del soggetto beneficiario riguarda proprio l’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo. Ricordiamo che questo intervento è trainato:

  • dall’ecobonus 110% (art. 119, comma 1, lettere a), b) e c) del Decreto Rilancio);
  • dal sismabonus 110% (art. 119, comma 4 del Decreto Rilancio).

Sappiamo che la regola generale, per questi due interventi, è la scadenza al 30 giugno 2022 con le eccezioni previste al comma 8-bis per:

  • i condomini - 31/12/2022;
  • gli edifici plurifamiliari da 2 a 4 u.i. possedute da unico proprietario persona fisica o in comproprietà tra più persone fisiche - 30/06/2022 con possibilità, se entro questa data si completa il 60% del 60%, di arrivare al 31/12/2022;
  • IACP - 30 giugno 2023 con possibilità, se a questa data si raggiunge il 60% del SAL, di arrivare al 31 dicembre 2023.

Come detto, superficialmente, si potrebbe pensare che il fotovoltaico, in quanto intervento trainato, segua il trainante con il relativo orizzonte temporale previsto per il soggetto beneficiario. In realtà non è così, perché proprio l’art. 119, comma 5 del Decreto Rilancio prevede per il fotovoltaico un orizzonte temporale che va dall’1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Superbonus 110% e fotovoltaico: le modifiche post Legge di Bilancio 2022

Se sia stata una “dimenticanza” del legislatore non è dato saperlo. Come non è dato sapere se nelle intenzioni del legislatore gli interventi trainati realizzati all’interno delle unità immobiliari che compongono un condominio seguano l’orizzonte temporale del condominio stesso (31/12/2022) o, come crediamo dica la norma, quello previsto per le persone fisiche (30/06/2022).

La bozza di Legge di Bilancio 2022 approvata dal Consiglio dei Ministri e che a breve comincerà il suo percorso in Parlamento per arrivare in Gazzetta entro la fine del 2021, prevede una modifica proprio al comma 5. Viene modificata la scadenza di fruizione del fotovoltaico (che si porta dietro anche i sistemi di accumulo) portandola al 30 giugno 2022. Ma, come detto, dobbiamo attendere che la Legge di Bilancio approdi in Gazzetta Ufficiale prima di avere certezze.