Superbonus 110% e proroga unifamiliari: occhio alla prova del SAL al 30%

Come provare il completamento del 30% dei lavori complessivi al 30 settembre 2022 per ottenere la proroga di utilizzo del superbonus 110% sulle unifamiliari

di Gianluca Oreto - 13/09/2022
© Riproduzione riservata
Superbonus 110% e proroga unifamiliari: occhio alla prova del SAL al 30%

Alla luce del dettato normativo e dell'ultimo parere pubblicato dalla Commissione consuntiva del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, per utilizzare il superbonus 110% su un edificio unifamiliare fino al 31 dicembre 2022 è necessario produrre un'attestazione del Direttore dei lavori e una documentazione inoppugnabile che attestino il completamento del 30% dell'intervento complessivo entro il 30 settembre 2022.

Superbonus 110% e proroga unifamiliari: la scadenza

Andando (leggermente) oltre quanto prevede l'art. 119, comma 8-bis, secondo periodo, del Decreto Legge n. 34/2020 (Decreto Rilancio), il parere ufficiale della Commissione consultiva ha chiarito che per utilizzare il superbonus 110% per i costi sostenuti fino al 31 dicembre 2022 per interventi realizzati su edifici unifamiliare, è necessaria una dichiarazione del direttore dei lavori basata su "idonea documentazione probatoria".

La Commissione cita:

  • il libretto delle misure;
  • lo stato d’avanzamento lavori;
  • il rilievo fotografico della consistenza dei lavori;
  • copia di bolle e/o fatture;

e raccomanda:

  • la redazione di tale dichiarazione non appena acquisita la documentazione ed effettuate le verifiche necessarie;
  • la trasmissione via PEC o raccomandata al committente e all’impresa di questa dichiarazione, unitamente a tutta la documentazione a supporto.

Come redazione abbiamo predisposto un modello di dichiarazione che il direttore dei lavori può utilizzare per l'attestazione del SAL 30% al 30 settembre 2022.

I rilievi fotografici

Sulla possibilità di realizzare fotografie del cantiere a supporto della dichiarazione si è recentemente espresso l'Arch. Daniele Verdesca, Direttore della Cassa Edile della provincia di Lecce, in un post su LinkeIn in cui mostra com'è possibile falsificare una foto con pochissimi semplici passaggi.

Proprio per questo motivo, il Direttore della Cassa Edile parla di una certificazione internazionale e un complesso sistema di criptazione algoritmica che possono garantire certezza della veridicità e immodificabilità della foto, inoppugnabile in tribunale.

Viene, quindi, presentato durante un webinar organizzato insieme all'Ordine degli Architetti della Provincia di Perugia, la soluzione digitale TrueScreen - Trust as a Service che consente di certificare con valore legale foto, video, chat, audio, screenshot e documenti per renderli incontestabili.

TrueScreen è la soluzione che consente di certificare qualsiasi file multimediale al fine di ottenere un estremo valore probatorio in tribunale o altre sedi di giudizio, garantendo che i contenuti non possano essere stati modificati in alcun modo. La soluzione consente l'acquisizione e certificazione di:

  • Foto
  • Video
  • Screenshot
  • Audio
  • Documenti
  • Geolocalizzazioni

La convenzione con l'Ordine degli Architetti di Perugia

Una soluzione apprezzata dallo stesso Ordine degli Architetti della provincia di Perugia che ha deciso di convenzionarsi con TrueScreen - Trust as a Service.

"Per noi tecnici - afferma Paolo Moressoni, tesoriere dell'Ordine degli Architetti di Perugia - la credibilità si fonda su una corretta condotta professionale e si alimenta nella capacità del Professionista di essere all’altezza del ruolo che la Società gli affida, e ovviamente costituisce illecito produrre falsi in documenti e/o dichiarazioni. Nonostante ciò nell’esercizio professionale è frequente, soprattutto nei casi si arrivi ad un contenzioso, che venga messa in discussione anche la buona fede del tecnico e la relativa documentazione anche laddove si tratti di documenti apparentemente incontestabili".

"Per questo motivo - afferma Moressoni alla nostra redazione - come Ordine ci eravamo attivati per dare risposte ai nostri iscritti ben prima che la Commissione presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici determinasse le caratteristiche necessarie a testimoniare l’avvenuta realizzazione dei lavori relativamente alla scadenza del 30/09/2022, ma anche per quelle che verranno. Dopo una approfondita ricerca abbiamo selezionato la App TrueScreen poiché è l’unica sul mercato che consente la certificazione legale delle foto e dei documenti del cantiere, garantendo i presupposti richiesti dalla legge: marca temporale, autenticità e immodificabilità".

"In sostanza - continua il tesoriere degli architetti di Perugia - la App garantisce l’incontestabilità della prova fotografica o documentale che viene acquisita in cantiere che certamente troverà grande utilità per tutelare il professionista nel Sal probatorio ma trova potenziali applicazioni in tutte le attività tecniche e certificative che investono la professione. Con gli sviluppatori abbiamo lavorato a rendere il sistema idoneo alle nostre necessità, determinate, ad esempio, dalla necessità di dover “notarizzare” più foto nello stesso report di cantiere. Inoltre è l’unica app di cybersecurity per acquisire con valore legale contenuti multimediali, ad essere stata certificata come bene funzionale alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello Industria 4.0, tra gli strumenti utili alla tutela della sicurezza online. È quindi possibile l’acquisto con il 50% di credito di imposta".

"Nell’esercizio dell’attività professionale - sottolinea Moressoni - il Professionista ha il dovere di conservare la propria autonomia di giudizio, tecnica e intellettuale, e di difenderla da condizionamenti di qualunque natura. Nel caso dei superbonus, oltre al committente dell’opera e l’impresa esecutrice vi è un terzo soggetto da tutelare, ovvero l’interesse pubblico. L’eventuale perdita del contributo costituisce un danno patrimoniale molto rilevante. Per questo motivo abbiamo deciso di mettere a disposizione un ulteriore servizio che consenta a tutti i colleghi di produrre documenti “probatori” ed incontrovertibili anche in caso di giudizio".

"Vorrei da ultimo sottolineare - conclude il Tesoriere - che la convenzione che noi abbiamo stipulato con la App TrueScreen prevede che possano usufruirne anche tutti iscritti di tutti gli Ordini e Collegi d’Italia, siano essi geologi, geometri, periti, agronomi, ingegneri o architetti".