Superbonus 110%: su quali immobili, per quali interventi e perché si rinuncia alle detrazioni fiscali del 110%?

28/10/2020

57.185 volte
Superbonus 110%: su quali immobili, per quali interventi e perché si rinuncia alle detrazioni fiscali del 110%?

Il D.L. n. 34/2020 (c.d. Decreto Rilancio), convertito con modificazioni dalla legge n. 77/2020, e la pubblicazione di tutti i provvedimenti attuativi hanno dato il via nel nostro ordinamento alle nuove detrazioni fiscali del 110% (c.d. superbonus) per gli interventi di riqualificazione energetica (ecobonus) e riduzione del rischio simico (sismabonus).

Superbonus 110%: vantaggio garantito per chi potrà usufruirne

Tralasciando le considerazioni di natura filosofica sulla completa gratuità degli interventi, le nuove detrazioni fiscali del 110% rappresentano una grandissima opportunità per rendere meno energivori e più sicuri gli immobili italiani e al contempo un enorme vantaggio per chi potrà accedere alle agevolazioni.

Ma quanti sono gli italiani che hanno i requisiti per accedere alle nuove detrazioni fiscali del 110%? ha risposto a questa domanda un'indagine condotta per Facile.it da mUp Research e Norstat (Metodologia: n. 1.009 interviste CAWI con un campione rappresentativo della popolazione italiana adulta in età compresa fra 18 e 74 anni) sull’intero territorio nazionale. Indagine condotta tra il 18 ed il 20 settembre 2020) che, interrogando un campione rappresentativo della popolazione nazionale, ha evidenziato come quasi 1 individuo su 2 (48,6%), pari a più di 21 milioni di italiani, abbia intenzione di utilizzare l’agevolazione; il che vuol dire che sono oltre 9 milioni i nuclei familiari interessati dal provvedimento.

CONTINUA A LEGGERE



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa