Piemonte: autorecupero degli alloggi di edilizia popolare

La Giunta regionale ha avviato il procedimento che consentirà l’autorecupero degli alloggi di edilizia popolare. Ad illustrarne le modalità è l’assessore ...

05/02/2015
© Riproduzione riservata
La Giunta regionale ha avviato il procedimento che consentirà l’autorecupero degli alloggi di edilizia popolare.

Ad illustrarne le modalità è l’assessore alle Politiche sociali, Augusto Ferrari, che ha presentato un disegno di legge che passa ora all’esame del Consiglio: “Nel corso del 2014 si è provveduto, su richiesta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a censire gli alloggi destinati all'edilizia sovvenzionata non assegnabili per carenza di manutenzione ed a quantificare il fabbisogno finanziario per il recupero. Ne sono risultati circa 800 con un fabbisogno di oltre 22,3 milioni. Considerata la scarsità di risorse regionali e statali, si è ritenuto utile consentire agli assegnatari di realizzare direttamente alcuni limitati interventi, non superiori a 5.000 euro, eventualmente elevabili a 7.000".

"Gli alloggi - prosegue Ferrari - saranno assegnati ai soggetti in graduatoria a condizione che essi si impegnino a realizzare gli interventi di autorecupero indicati dagli enti gestori. Il costo delle opere, che dovranno rientrare nella casistica della manutenzione ordinaria, sarà restituito in denaro o attraverso detrazioni dal canone di affitto".

a cura di www.regione.piemonte.it

Link Correlati

Sito ufficiale