Superbonus 110% e bonus edilizi: il Fisco aggiorna il software per la cessione del credito

L'Agenzia delle Entrate ha aggiornato i software di compilazione e controllo, recependo le recenti proroghe per le comunicazioni

di Redazione tecnica - 10/05/2022
© Riproduzione riservata
Superbonus 110% e bonus edilizi: il Fisco aggiorna il software per la cessione del credito

L’Agenzia delle Entrate ha rilasciato un nuovo aggiornamento per i software di compilazione e di controlli relativi alla Comunicazione delle opzioni per interventi edilizi e Superbonus. 

Comunicazione opzioni bonus edilizi: aggiornamento software

Ricordiamo che secondo quanto previsto dall’art. 121 del D.L. n. 34/2020 (cd. "Decreto Rilancio"), possono optare in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione, alternativamente per un contributo, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto (cd."Sconto in fattura") dal fornitore che ha effettuato gli interventi, oppure per la cessione ad altri soggetti (cd. "cessione del credito"), ivi inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari, i soggetti che sostengono, negli anni 2020, 2021, 2022, 2023, 2024 e 2025, spese per i seguenti interventi:

  • ristrutturazione edilizia
  • recupero o restauro della facciata degli edifici
  • riqualificazione energetica
  • riduzione del rischio sismico
  • installazione di impianti solari fotovoltaici e infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

La norma è stata recepita dal Fisco con i provvedimenti del Direttore dell’Agenzia delle Entrate dell’8 agosto 2020, del 12 ottobre 2020, del 12 novembre 2021 e del 3 febbraio 2022. L’opzione va comunicata esclusivamente in via telematica, a partire dal 15 ottobre 2020, entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello in cui sono state sostenute le spese che danno diritto alla detrazione.

Quest’anno, come previsto dall’art. 10-quater del D.L. n. 4/2022 (cd. "decreto Sostegni-Ter"), convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2022, n. 25, i termini per la comunicazione sono stati prorogati al 29 aprile 2022, con possibilità, indicata nella risoluzione n. 21/E del 5 maggio 2022, di ripresentarla dal 9 al 13 maggio 2022 nel caso sia stata scartata o rifiutata.

Procedure per l’invio della comunicazione opzioni

Queste le alternative fornite dal Fisco per l'invio della comunicazione delle opzioni:

  1. compilazione e invio utilizzando la procedura web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate. Dopo l’autenticazione, è possibile accedere alla procedura seguendo il percorso: La mia scrivania / Servizi per / Comunicare e poi selezionando “Comunicazione opzioni per interventi edilizi e Superbonus”;
  2. compilazione tramite appunto il software disponibile sul sito del Fisco e poi inviata attraverso i servizi telematici Entratel/Fisconline dell’Agenzia delle Entrate.

L’invio della comunicazione può essere effettuato:

  • direttamente dal beneficiario della detrazione
  • da un intermediario abilitato di cui all’articolo 3, comma 3, del d.P.R. n. 322/98, incaricato dal beneficiario.

L’aggiornamento dei software si è reso necessario a seguito della proroga prevista per i soggetti passivi dell’imposta sul reddito delle società e per i titolari di partita IVA relativamente all’invio delle comunicazioni delle spese del 2021 e delle rate residue per le spese del 2020.