Permesso di costruire, dal 20 ottobre 2017 la modulistica unificata e standardizzata sui siti dei Comuni

04/10/2017

8.804 volte
Permesso di costruire, dal 20 ottobre 2017 la modulistica unificata e standardizzata sui siti dei Comuni

Come previsto dall'Accordo 4 maggio 2017 e ribadito nell'Accordo 6 luglio 2017 i Comuni hanno l'obbligo di pubblicare sui loro siti istituzionali entro e non oltre il 20 ottobre 2017 la nuova modulistica unificata e standardizzata inerente l'attività edilizia e le attività commerciali.

L'Accordo tra il Governo, le Regioni, le Province autonome di Trento e di Bolzano, l'ANCI e l'UPI ha previsto, infatti, l'adeguamento della modulistica a due livelli:

  • le Regioni entro il 30 settembre 2017;
  • i comuni (in ogni caso) entro e non oltre il 20 ottobre 2017.

I moduli approvati con l’Accordo 6 luglio 2017, la cui scheda anagrafica è stata approvata nell’Accordo del 4 maggio 2017, sono relativi:

Attività edilizia

  • Permesso di costruire

Attività commerciali e assimilate

  • Panifici
  • Tintolavanderie
  • Somministrazione di alimenti e bevande al domicilio del consumatore
  • Somministrazione di alimenti e bevande in esercizi posti nelle aree di servizio e/o nelle stazioni
  • Somministrazione di alimenti e bevande nelle scuole, negli ospedali, nelle comunità religiose, in stabilimenti militari o nei mezzi di trasporto pubblico
  • Autorimesse
  • Autoriparatori

In allegato i file editabili relativi ai suddetti moduli.

A che punto sono le Regioni con l'adeguamento della modulistica?di seguito il riepilogo aggiornato al 2 ottobre 2017.

Abruzzo
E' stato predisposto lo schema di delibera che sarà sottoposto all'esame della prossima Giunta Regionale.

Basilicata
E' stato predisposto lo schema di delibera che sarà sottoposto all'esame della Giunta Regionale.

Calabria
La Regione, con Determinazione della Giunta regionale n. 414 del 22/09/2017, ha preso atto degli accordi sulla modulistica unificata di cui all’accordo del 6 luglio 2017.

Campania
Con delibera della Giunta Regionale, la Campania ha adeguato la modulistica unificata e standardizzata in materia di attività commerciali e assimilate ed edilizia in seguito al recepimento dell’accordo del 6 luglio 2017 tra il Governo, le Regioni, gli Enti Locali.

Emilia-Romagna
Per le attività commerciali e assimilate, la Regione ha adeguato la modulistica con delibera della Giunta regionale n. 1410 del 25/09/2017.
La Regione ha adottato il permesso di costruire con la delibera del 28 giugno 2017, n. 922.

Friuli Venezia Giulia
Per le attività commerciali e assimilate, la Regione sta provvedendo ad adeguare la modulistica di cui all’accordo del 6 luglio, aggiornando direttamente i dati sul sistema regionale. L’adeguamento sarà concluso entro il 30 settembre.
Per l’attività edilizia la Regione, con decreto del Direttore centrale infrastrutture e territorio n. 6009 del 07/09/2017, ha approvato le modifiche alla modulistica unificata vigente.

Lazio
La Regione, con Determinazione regionale G12877 del 22/09/2017, ha approvato la modulistica edilizia e quella per il commercio e le attività assimilate, di cui all’accordo del 6 luglio 2017.

Liguria
Per le attività commerciali e assimilate, è stata predisposta la proposta di delibera che verrà adottata nella prossima seduta di Giunta regionale.
La Regione ha adottato il permesso di costruire insieme alla modulistica di cui all’accordo del  4 maggio 2017.

Lombardia
La Regione ha adeguato la modulistica per il commercio e le attività assimilate (decreto direttoriale del 27 giugno 2017 - n. 7649) e la modulistica per l'edilizia (delibera di giunta regionale del 17 luglio 2017 n. 6894).

Marche
La Regione Marche ha approvato la modulistica standardizzata e unificata di cui all’accordo del 6 luglio 2017 con la deliberazione n. 842 del 24/07/2017.
Relativamente alla materia edilizia, il modulo unificato e standardizzato per la presentazione delle domanda di Permesso di Costruire è stato adeguato alla normativa regionale, con DGR n.1051 del 19.09.2017.

Molise
La Regione sta lavorando per l'adeguamento della modulistica di cui all'accordo in Conferenza unificata del 6 luglio 2017. E’ stata predisposta la proposta di DGR che verrà adottata nella prossima seduta di Giunta.

Piemonte
La Regione ha recepito l’accordo del 6 luglio 2017, e adeguato la modulistica regionale con delibera di Giunta del 25 settembre.

Puglia
La Regione sta lavorando per l'adeguamento della modulistica di cui all'accordo in Conferenza unificata del 6 luglio 2017.

Sardegna
La modulistica unificata per le attività commerciali e assimilate e per l’attività edilizia, di cui all’accordo del 6 luglio 2017, è stata adottata e già inserita sul sito (clicca qui).

Sicilia
Sul supplemento ordinario n. 2 alla Gazzetta ufficiale della regione siciliana n. 27 del 30 giugno 2017 è stato pubblicato il decreto dell’Assessorato del territorio e dell’ambiente 19 giugno 2017 recante “Approvazione dei moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze in materia edilizia”.

Toscana
I moduli unici regionali in materia di attività commerciali e assimilate di cui all'Accordo del 6 luglio 2017 e i moduli unici regionali definitivi in materia edilizia (a seguito dell'adeguamento della normativa regionale sul governo del territorio) sono stati approvati con delibera della Giunta regionale n. 1031 del 25 settembre 2017.

Umbria
La Regione ha recepito l’accordo del 6 luglio 2017 e provveduto ad adeguare la modulistica con delibera di Giunta.

Valle d'Aosta
La Regione ha recepito l’accordo del 6 luglio 2017 ed adeguato la modulistica regionale, con deliberazione n. 1298 adottata dalla Giunta regionale in data 25 settembre 2017.

Veneto
La Regione ha recepito l’accordo del 6 luglio 2017 e provveduto ad adeguare la modulistica alla propria normativa, con Decreto del Direttore della Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi n. 171 del 31 agosto 2017.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa